Testo Alternativo
Testo Alternativo
Testo Alternativo
Testo Alternativo
Testo Alternativo
Testo Alternativo
Home

La Fabbrica di Staglieno

Testo Alternativo

Progetto finanziato da Fondazione TIM

Un immenso museo monumentale en plein air, immerso nel silenzio e ingoiato lentamente dalla vegetazione; questo è il Cimitero di Staglieno, definito da Hemigway “Una delle meraviglie del mondo”, cimitero fra i più grandi d'Europa, ricco di opere di scultori e architetti del XIX secolo, scivolato nell'oblio di una vallata cittadina in crisi economica e ambientale.
Alla manutenzione del cimitero lavorano decine di maestri artigiani -marmisti e restauratori- che faticano a trovare un'eredità.

Il progetto “La Fabbrica di Staglieno”, finanziato dalla Fondazione Telecom, intende riportare vita e lavoro fra i viali e le sculture di Staglieno, rinnovando l'approccio con cui il cimitero viene rappresentato ai turisti e alla città e rendendo il lavoro artistico, artigianale e scientifico che vi si pratica uno degli elementi di interesse e vivacità della visita.

Il ritorno dell'Università nel laboratori di analisi dei materiali, riporta studenti e ricerca sul campo fra i viali del Cimitero Monumentale e apre a nuove possibilità di collaborazione fra ricerca e amministrazione comunale.

L'organizzazione di laboratori, percorsi esperienziali, visite guidate studiate ad hoc per le diverse fasce d'età dei fruitori - oltre alla predisposizione di materiale informativo rinnovato e di uno spazio multimediale - animeranno la rinascita del cimitero come polo culturale, costruendo un vero e proprio eco—museo del restauro anzi “la fabbrica di Staglieno” uno spazio in costante manutenzione in cui la stessa maestria artigiana è il museo insieme alle meravigliose opere d'arte. 

Vai al sito La Fabbrica di Staglieno