Le opere restaurate

 

Grazie all’azione congiunta fra il Comune di Genova e la competente Soprintendenza, con l'aiuto di AFIMS (American Friends of Italian Monumental Sculpture) e la sponsorizzazione di ASEF srl, La Generale Pompe Funebri, Socrem e Deni (illuminazione votive), sono state restaurate numerose tombe funerarie di interesse storico-artistico nel cimitero di Staglieno. 

Per citarne alcune: il Cippo Martiri Giovine Italia, la tomba Emanuele Celesia, il Cippo commemorativo del Campo dei Mille, la Speranza, la Carità, le tombe Noack, Mary Constance Lloyd, Romani,  Pescia, Varni, Giacometti, Bentley-Whitehead, Bauer, Moro, Savi, Moltini Sciutto, Fletcher. 

 

Lingua: 
Italiano